Alcol e gravidanza: tolleranza zero!

Il 9 settembre è la Giornata mondiale di sensibilizzazione sulla sindrome alcolica fetale (FAS). Una sindrome che porta a molte complicazioni, alcune delle quali irreversibili: danni al sistema nervoso centrale, malformazioni ma anche ritardo della crescita. L'opportunità per Sanità pubblica Francia e la missione interministeriale per la lotta contro la droga e i comportamenti di dipendenza (Mildeca) per lanciare un'importante campagna di informazione sull'argomento.

Questa non è la prima volta che le autorità hanno cercato di sensibilizzare sul famoso riflesso "zero alcol durante la gravidanza". Ma in Francia, terra di vino e buon cibo, è spesso utile ricordare che il consumo di alcol durante la gravidanza rappresenta un grave rischio per il nascituro. Un recente studio condotto da un team di ricercatori dell'Università di Binghamton ha persino sollevato la possibilità di a impatto dell'alcolismo materno su tre generazioni.

"Bevi un po ', beve molto"

Secondo un sondaggio condotto da Santé publique France lo scorso giugno: " Solo il 25% dei francesi afferma che non esiste un consumo di alcol durante la gravidanza che sia sicuro per il bambino. Figure preoccupanti e ignoranza del grande pubblico che giustificano pienamente questa nuova campagna per donne incinte e professionisti della salute. Sarà disponibile sotto forma di poster e pubblicità sulla stampa ma anche con un opuscolo inserito nelle scatole di maternità date alle future mamme. La campagna conta anche su un forte slogan destinato a segnare gli spiriti: "Bevi un po ', beve molto".


Per le donne che hanno difficoltà a moderare il consumo di alcol, il dispositivo Servizio informazioni sugli alcolici offre supporto 7 giorni a settimana dalle 8h alle 2h per telefono ma anche direttamente tramite chat sul sito Web. Quest'ultimo ha anche una sezione appositamente dedicata con video educativi e molte informazioni utili. Come ricorda Public Health France: "Il consumo di alcol è la seconda causa di morte prevenibile in Francia. E per le donne in gravidanza, un bicchiere di alcol è già un bicchiere di troppo.

Leggi anche: Ritardo della crescita intrauterina (IUGR): quando il feto non cresce bene


PERICOLI DELL’ALLUMINIO NEI VACCINI (Dicembre 2021)


Condividi Con I Tuoi Amici:

Un bambino in cima alle montagne - I rischi dell'altitudine

Ciò che i nostri uomini pensano sia atteso da loro: Robin, 21 anni, studente, single